La ricetta del Burrocacao fatto in casa

Finalmente pubblico la ricetta del burrocacao fatto in casa (cambiata nel corso dei mesi). Cos’ha di speciale? Intanto che la formulazione segue i consigli della mitica Lola (de L’angolo di Lola, il sito di riferimento delle spignattatrici) e, in secondo luogo, che non contiene paraffina e altre sostanze quanto meno scadenti (per non dire altro).

L’ho provato e lascia le labbra morbide per tutta la giornata (sicuramente andrà riapplicato se uscite col freddo e altre condizioni atmosferiche avverse). Il Tocoferolo (vitamina E) e il Miele fanno il più del lavoro di nutrimento e idratazione… ma anche gli altri ingredienti sono tutti utilissimi a proteggere e nutrire.

Ricetta del Burrocacao fatto in casa:

Mi scuso per la foto non ottimale… al momento dispongo solo di questa (con tubetto della “Labello” tra l’altro :-P)
  • 1,5g cera d’api
  • 2g burro di cacao
  • 1g burro di karitè
  • 1,5g olio ricino
  • 0,5g tocoferolo (vitamina E)
  • Una puntina (di cucchiaino) di miele d’acacia

Con questa quantità dovrebbe uscire uno stick solo o uno stick e mezzo se avete un tubetto più piccolino.

Procedimento

In un bicchierino di vetro versare la cera, i burri, gli oli, il tocoferolo e il miele (davvero una puntina, non troppo!). Potete pesare gli ingredienti con una bilancina di precisione (tipo quella da gioiellieri), ne trovate a bizzeffe su e-bay a circa 10 euro l’una. Versato tutto potete riempire un pentolino con 2/3 dita d’acqua e mettere sul fuoco. Fate scaldare a bagnomaria fino a che il contenuto non si è sciolto tutto (in particolare ci vorrà del tempo per sciogliere la cera), mescolare per bene in modo da far amalgamare il miele e gli altri ingredienti (anche un mini frullino è ottimo, bollicine a parte). Nel frattempo preparate il tubetto vuoto (un labello pulito e riciclato o un tubetto apposito comprato su Aroma-zone o simili). Versare il liquido caldo nel tubetto fino al bordo (in modo che non strabordi). Lasciare raffreddare per diverse ore, anche una notte, e provare ad aprire il tubetto con molta calma solo quando è completamente freddo.

Il vostro burrocacao fatto in casa è pronto!

Importante: per stick coi “buchini” sul fondo (come Labello), utilizzare il metodo della siringa intramuscolare (con la punta tagliata). Metterla in piedi, quasi tutta aperta, e versare il liquido caldo qui anziché nel tubetto. Lasciare raffreddare almeno 20 minuti e col pistone aiutarsi a fare uscire lo stick, facendolo entrare direttamente nel tubetto vuoto.

Ecco la ricetta base (per chi non ha tutti gli ingredienti):

  • 1,5g cera d’api
  • 2g burro di cacao
  • 2g olio ricino*
  • Una puntina (di cucchiaino) di miele d’acacia

Importante: Non bisogna mai usare oli leggeri – come il jojoba – per il burrocacao (asciugherebbe troppo in fretta!). Meglio oli pesanti, come il ricino. Se proprio mancasse tutto, provare con olio di oliva e.v.

Dove reperire gli ingredienti cosmetici:

Mentre qualche anno fa erano pochi i siti che vendevano le materie prime, ormai ce ne sono diversi. Per praticità indicherò alcuni prodotti acquistabili su Amazon. Con questi quantitativi di materie prime si possono realizzare diversi burrocacao di ottima qualità! (utilizzabili anche dopo 1-2 anni).

In alternativa leggere: Come realizzare cosmetici in casa

Leggere anche: Labello: è paraffina ma lo chiamano burrocacao








20 Responses

Rispondi a Cinzia Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.